Il ruolo importantissimo dei nostri collaboratori

di Nicola Montuori · 9 Gennaio 2019

Quasi tutti gli imprenditori hanno dei collaboratori. Molti di loro hanno un contatto diretto con il pubblico (clienti) e sono in prima linea, a tu per tu con chi è già cliente o potrebbe diventarlo.
Un ruolo delicato e fondamentale, dal quale dipende (a volte) la vita di un’attività commerciale. Pensiamo ad esempio ai negozi in franchising che spesso non hanno operativo all’interno il proprietario perché magari impegnato su più fronti e quindi il ruolo delle “commesse” è davvero fondamentale.
Queste figure vanno formate non solo per la vendita, ma anche per l’accoglienza. Non so quante tra le attività commerciali della nostra città hanno al loro interno collaboratori e commesse che sono stati debitamente formati, e non intendo quei cinque minuti del primo giorno di lavoro, nei quali si danno le indicazioni sugli orari e di non usare il cellulare. Ci vuole tanto di più, un percorso formativo adeguato al ruolo che si andrà a ricoprire.

Spesso ci si chiede perché la propria attività non va e la colpa è sempre della crisi o del posto dove si vive, ma se così fosse perché altre attività invece vanno alla grandissima? Sento dire sempre la stessa risposta, che però vi dirò tra qualche momento.
Nel frattempo ci tengo a informare chi vive ancora con la mentalità imprenditoriale anni ’80 e ’90, che il ruolo dei nostri collaboratori, specialmente quelli che hanno a che fare con la clientela, è fondamentale, non bisogna mai improvvisare, ma formare e se noi non siamo capaci, meglio affidare la formazione su vendita e accoglienza a chi fa questo di mestiere.
Perché chi ha successo nel commercio non lo deve all’improvvisazione o alla fortuna come molti dicono (questa è la risposta di poco fa…),ma a diversi fattori, di cui parlerò in un articolo apposito, tra i quali la “preparazione” dei nostri collaboratori.

Contatta l'Autore

Nicola Montuori

Mediacomm
Contatta l'autore