Porte, piccoli consigli per scegliere bene

di Federica Berchicci · 28 Giugno 2019

La proposta nella scelta delle porte è molto ampia,sia per quel concerne l’estetica che per i materiali. Prima di approcciarvi alla scelta chiarite bene, quale è lo stile che volete imprimere alla vostra futura abitazione, volendo contribuire a dare un carattere anche con queste. Ci sono aziende che personalizzano i pannelli secondo i desiderata di ciascuno, con pantografia e colore.
Se il vostro gusto è minimal, congeniale potranno essere le filo muro, che per l’installazione hanno bisogno di controtelaio o scrigno ad hoc e possono letteralmente essere inglobate nell’architettura di ogni abitazione. Il mio consiglio è di coordinare sempre il battiscopa, per creare continuità cromatica e dimensionale. In particolare per le porte filomuro è possibile utilizzare dei battiscopa complanari ad esse, ma è una scelta da attuare preventivamente, perché il loro inserimento necessita di lavori di muratura. Una delle domande che mi viene posta frequentemente è se può essere preferibile la scelta dello scorrevole al battente. Sì se ci sono degli oggettivi motivi di spazio, considerate che in profondità, 80 cm sono sempre necessari per garantire il passaggio. Per le dimensioni delle porte considerate l’eventuale necessità di introdurre elettrodomestici (lavatrice ,asciugatrice)all’interno del vano, quindi no a sottodimensioni o soluzioni a libro.

Contatta l'Autore

Federica Berchicci

Arlem Design
Contatta l'autore